Assisi, 24-30 luglio 2016: presso la Domus Pacis, a pochi passi dalla basilica di Santa Maria degli Angeli, si svolge la 53esima Sessione del SAE (Segretariato Attività Ecumeniche). Si tratta di un appuntamento annuale molto importante per i membri di questa associazione impegnata nell’ecumenismo: un tempo di formazione, un’esperienza condivisa, fatta di ascolto della Parola e di meditazione, di approfondimenti in gruppo, di studio, di liturgia.

La settimana vede la presenza di circa 250 persone provenienti da tutte le parti  d’Italia: cattolici, protestanti, ortodossi, ebrei e qualche musulmano. In pochissimo tempo si costruisce un ottimo clima; i sorrisi dei vecchi e nuovi amici, le strette di mano, la felicità di incontrarsi fanno percepire un desiderio forte di vivere momenti di dialogo, di comunione in una fase in cui tutto evolve rapidamente e alle persone di fede è chiesta una adeguata capacità di lettura dei segni dei tempi.

Da Piacenza è presente un piccolo gruppo formato da tre membri del SAE locale, un seminarista del Collegio Alberoni (che usufruisce della borsa di studio offerta, come  avviene da diversi anni, dal gruppo locale) e un’amica ortodossa rumena invitata ad animare un momento di preghiera.

Poco dopo gli arrivi entriamo nello spirito del Convegno, accolti dai membri del Comitato Esecutivo, che ci presentano a grandi linee il tema della settimana e il modo in cui verrà declinato: “Quello che abbiamo veduto e udito noi l'annunciamo (1 Gv. 1,3) Tradizione, riforma e profezia nelle chiese”.

 

L’irresistibile corsa del Vangelo da “Gerusalemme… fino ai confini della terra”

Atti degli Apostoli (capitoli 15,1-28,31)

 

Ha ripreso sabato, 1° ottobre, l’attività del gruppo SAE che, come ogni anno, propone a tutti coloro che sono interessati il proprio corso biblico. Il libro della Bibbia oggetto di lettura, studio storico-critico, dibattito ed attualizzazione è la seconda parte degli Atti degli Apostoli (capitoli 15,1-28,31), a completamento dello studio effettuato nell’anno sociale 2015-2016.

Il libro degli Atti, che illustra “l’irresistibile corsa del Vangelo da “Gerusalemme… fino ai confini della terra”, è un testo fondamentale per capire l’origine della fede trasmessa dagli apostoli a cui il Risorto ha affidato il compito di diffondere l’annuncio del Vangelo.

Lo scorso anno lo studio dei primi quattordici capitoli ha permesso di cogliere lo svolgimento degli eventi dall’annuncio ai soli Giudei di Gerusalemme all’annuncio sempre ai soli Giudei della Giudea e della Samaria, all’accoglienza di qualche non Giudeo nella comunità credente, all’annuncio senza restrizioni e condizioni ai non Giudei, cosicché l’annuncio del vangelo divenne da puro evento intragiudaico evento universale, senza perdere per questo la sua radice ebraica.

Quest’anno lo studio dei rimanenti quattordici capitoli permetterà di cogliere lo svolgimento degli eventi dal “concilio degli apostoli”, in cui si sancisce il diritto per i credenti non giudei di entrare nell’unico popolo di Dio per la sola fede in Gesù Cristo, alla missione di Paolo a Filippi, ad Atene, a Corinto e ad Efeso fino all’arresto dell’apostolo, in viaggio per Roma, a Gerusalemme e al suo arrivo a Roma, il centro dell’ekumene, in cui culmina la corsa vittoriosa del vangelo.

Il corso biblico promosso dal SAE, che si avvale da più di quarant’ anni della competenza di Padre Giuseppe Testa c.m., è nato dal desiderio di favorire il dialogo ecumenico approfondendo la conoscenza della Sacra Scrittura, la fonte prima di ogni dialogo tra le confessioni cristiane che nella Bibbia riconoscono il fondamento della loro identità. Per la sua impostazione si propone di approfondire e di attualizzare la Sacra Scrittura in modo che i testi biblici, nati in un preciso contesto culturale, possano, opportunamente attualizzati, parlare all’ uomo di oggi e orientarlo nel pluralismo della cultura contemporanea. Per questo il SAE ha offerto ed offre a tutti l’opportunità di fruire del corso biblico, che si articola in otto incontri, ogni primo sabato del mese, da sabato 1° ottobre 2016 a sabato, 6 maggio 2017, dalle 15.30 alle 17.30. Gli incontri hanno luogo a Piacenza presso il Convento dei Minori Francescani, Piazzale delle Crociate, 5.

Poiché di ogni incontro vengono effettuate le dispense, anche coloro che non hanno avuto l’ opportunità di seguire il corso dello scorso anno possono recuperarne i contenuti.

Gli insegnanti di tutte le materie possono acquisire, tramite la frequenza al corso, un attestato riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione essendo il SAE accreditato presso questo ministero per la formazione del personale della scuola.

Per conoscere il programma dettagliato clicca qui

Sabato 2 dicembre ci sarà il terzo appuntamento del corso biblico.Tema della lezione sarà:

Paolo ad Atene: la missione cristiana deve misurarsi con la cultura pagana del tempo
                                                      At 17,1-34