SEGRETARIATO ATTIVITA' ECUMENICHE

gruppo di   Piacenza

ASSOCIAZIONE INTERCONFESSIONALE DI LAICI IMPEGNATI PER L'ECUMENISMO E IL DIALOGO
A PARTIRE DAL DIALOGO EBRAICO-CRISTIANO


Lunedì 23 gennaio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, in Via S. Eufemia,12, si terrà l’incontro con Traian Valdman, vicario eparchiale delle comunità ortodosse romene in Italia, che incentrerà il suo intervento sul Sinodo pan-ortodosso tenuto a Creta nel giugno 2016. Per visualizzare la locandina clicca qui

 

La Commissione Diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, di cui fanno parte alcuni soci SAE, ha predisposto, anche quest’anno, un programma ricco di appuntamenti: tra il 18 ed il 25 gennaio, accanto a momenti di preghiera ispirati al tema “L’amore di Cristo ci spinge alla riconciliazione” (2 Cor 5,14), il tema proposto a livello ufficiale per questa Settimana, vi saranno momenti di riflessione e di confronto anche su aspetti concreti e di attualità per favorire la conoscenza reciproca tra le diverse confessioni.

La Settimana si aprirà mercoledì 18 gennaio alle ore 17.30 con la celebrazione dei Vespri secondo la liturgia cattolica presso il Monastero delle Suore Carmelitane di via Spinazzi.

Venerdì 20 gennaio, alle ore 18.00, presso la chiesa ortodossa romena (ex chiesa del Santo Sepolcro) in via Campagna, si terrà invece la Celebrazione ecumenica della Parola di Dio, un momento centrale di condivisione, in cui la Parola sarà commentata a tre voci: dal vescovo Gianni, dal pastore evangelico-metodista Antonio Lesignoli e da padre Yurie Ursachi della stessa comunità romena. 

Sarà quindi la volta del cosiddetto “scambio degli amboni”: sabato 21 gennaio alle ore 18.30 presso la parrocchia di Nostra Signora di Lourdes, all’interno della celebrazione eucaristica prefestiva, la predicazione sarà tenuta dal pastore Antonio Lesignoli, mentre l’indomani, domenica 22 gennaio alle ore 10.00, all’interno del culto evangelico presso la chiesa metodista di via San Giuliano, il commento alla Parola sarà tenuto da don Paolo Camminati, parroco di Nostra Signora di Lourdes.

La Settimana si concluderà con due appuntamenti che consentiranno di aprire un orizzonte più ampio: il primo, lunedì 23 gennaio alle ore 17.30, presso l’Auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, in Via S. Eufemia,12, è l’incontro con Traian Valdman, vicario eparchiale delle comunità ortodosse romene in Italia, che incentrerà il suo intervento sul Sinodo pan-ortodosso tenuto a Creta nel giugno 2016; il secondo, mercoledì 25 gennaio alle ore 20.45, è un confronto su  prassi pastorale, riti e teologia a proposito dell’accompagnamento nella malattia e nella morte, che vedrà la partecipazione del pastore Antonio Lesignoli, di padre Yurie Ursachi e di Itala Orlando, responsabile di servizi  per disabili, nonché dell’Hospice di Borgonovo Val Tidone.

In appendice alla Settimana è previsto un altro importante evento: sabato 28 gennaio alle ore 21.00, presso la Sala dei Teatini, la Commissione, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Piacenza, ha organizzato un concerto dal titolo “I corali della tradizione protestante: un nuovo modo di pregare con il canto” per celebrare nella nostra città i 500 anni dalla Riforma protestante. Interverrà il coro della Chiesa Valdese di Milano, di cui è responsabile il pastore Giuseppe Platone.

 

Per prendere visione del programma completo della Settimana clicca qui.

La Commissione Diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo interreligioso della Diocesi di Piacenza-Bobbio e il S.A.E., con il coinvolgimento di tutte le Chiese cristiane del territorio, hanno elaborato per la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani 2016 un programma di iniziative atte a far vivere in pienezza il tema scelto per questo periodo dalle Chiese della Lettonia: “Chiamati per annunziare a tutti le opere meravigliose di Dio”(1Pt 2,9)

In questo programma la preghiera ha ovviamente la parte predominante, ma quest’anno tutte le iniziative di preghiera proposte hanno un’impronta marcatamente ecumenica: tutti gli incontri, infatti, prevedono la presenza di un fratello di altra confessione con un ruolo preciso di predicazione e di testimonianza, perché sia più tangibile l’unità già presente nei fedeli della varie chiese, accomunati dal battesimo, dalla Scrittura e dalla stessa professione di fede.

Così lunedì, 18 gennaio, la meditazione proposta alle religiose e ai laici presenti nella chiesa del monastero delle Carmelitane sarà tenuta da Padre Jurie Ursachi, parroco della Chiesa Ortodossa Romena di Piacenza.

Giovedì, 21 gennaio, nella chiesa di S. Donnino, il tradizionale incontro del laicato cattolico vedrà la presenza di Giuseppe Rai, Presidente del Consiglio della Chiesa Evangelica Metodista di Piacenza. Sarà lui a predicare la Parola, laico evangelico per i laici cattolici.

Il culmine della Settimana si verificherà venerdì, 22 gennaio, quando nella chiesa del Corpus Domini avrà luogo la Celebrazione Ecumenica della Parola di Dio. L’incontro infatti sarà presieduto da tutti i pastori delle chiese cristiane di Piacenza: Mons. Gianni Ambrosio, vescovo della Chiesa Cattolica, Padre Gregore Catan, parroco della Chiesa Ortodossa Ucraina, Antonio Lesignoli, pastore della Chiesa Metodista, Padre Kliment Misanj, parroco della Chiesa Ortodossa Macedone e Padre Jurie Ursachi. I primi tre aiuteranno l’assemblea a riflettere sul testo da cui è stato tratto il tema della Settimana: tre ottiche diverse nell’approccio all’unico testo per poter cogliere la ricchezza della diversità.

Particolarmente significativo sarà poi il cosiddetto “scambio dell’ambone” di sabato 23 e domenica 24 gennaio: sabato il Pastore Antonio Lesignoli terrà in San Francesco la predicazione durante la messa prefestiva presieduta da Don Ezio Molinari, mentre domenica Don Ezio predicherà durante il culto presieduto dal Pastore Lesignoli nella Chiesa metodista.

Accanto ai momenti di preghiera è stato programmato anche un incontro informativo: mercoledì 20 gennaio, presso il Centro “Il Samaritano”, Don Giuseppe Basini, il pastore Antonio Lesignoli e Padre Jurie Ursachi parteciperanno ad una tavola rotonda dal titolo: Il matrimonio nella prospettiva cattolica, evangelica ed ortodossa: rito, teologia e pastorale a confronto. Poiché quello del matrimonio è oggi un tema di viva attualità (si pensi, tra l’altro, al Sinodo sulla famiglia!) si è pensato fosse interessante ed arricchente per tutti conoscere come questa realtà è vissuta nelle varie confessioni cristiane.

Per accedere al dépliant con il programma della Settimana di Preghiera clicca qui

Nel bel Convegno di primavera del SAE nazionale ad Enna, le socie presenti erano state fortemente colpite dalla testimonianza di Vincenzo Linarello e dall’esperienza di GOEL; per questo hanno proposto alla Commissione interconfessionale che a Piacenza organizza la Giornata per la Custodia del Creato di invitare Linarello a Piacenza.

Da qualche anno a Piacenza la Giornata per la Custodia del Creato si sdoppia: in una domenica di settembre viene proposta in un giardino pubblico una preghiera ecumenica animata dai rappresentanti delle varie chiese, mentre il venerdì precedente è destinato ad un momento pubblico formativo con la relazione e il dibattito su un argomento inerente al tema della Giornata.

Quest’anno questo momento avrà come illustre efficace testimone Vincenzo Linarello che, in rapporto al tema della Giornata – Un umano rinnovato per abitare la terra - affronterà questo argomento: La custodia della terra: giustizia, lavoro e convivenza tra i popoli.

 

Clicca qui per accedere al programma completo.

“Una giornata indimenticabile (21 aprile 2015) trascorsa dai ragazzi della classe terza della scuola secondaria di primo grado di Gropparello nelle Valli Valdesi. Eccoli a Chanforan, felici di aver scoperto frammenti di storia, di religiosità e di cultura per loro inediti e molto interessanti grazie al concorso “Oikoumene. Diversamente cristiani” cui hanno partecipato nei mesi scorsi”.

Questa foto esprime in modo efficace la buona riuscita del concorso “Oikoumene – Diversamente cristiani”, una delle iniziative della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani 2015, organizzata dalla Commissione Diocesana per l’ Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso della Diocesi di Piacenza-Bobbio, di cui fanno parte due socie SAE, iniziativa a cui il Gruppo SAE ha dato un significativo contributo organizzativo ed economico.

Chi vuole saperne di più può accedere al Bando del concorso (clicca qui ) e può leggere l’ articolo di Giovanni Marchioni, insegnante di religione di una delle due classi quarte dell’ indirizzo scientifico del Liceo “M. Gioia” di Piacenza, vincitrici del concorso, pubblicato sul settimanale diocesano “Il Nuovo Giornale” (clicca qui ).

Settimana per l'unità dei cristiani a Piacenza dal 18 al 25 gennaio 2015

Vai al dépliant

Il conflitto israeliano-palestinese è purtroppo il problema rimasto finora insoluto, la fonte principale della dolorosa situazione in cui versa il Medio Oriente, focolaio di distruzione e di morte,  motivo di preoccupazione per tutti i popoli del mondo. Nella striscia di Gaza si sono spente le speranze dei politici e dei diplomatici più esperti e volonterosi, si è levata come in un deserto invano la parola “pace”. Non ci sarà dunque mai pace tra Israeliani e Palestinesi?

Vai al sito del SAE nazionale
www.saenotizie.it

sito aggiornato al 19 05 2018